Archivio mensile:aprile 2015

Due pomeriggi con Beppe Bagni

Presidente nazionale del CIDI, Beppe Bagni è anche candidato al CSPI come docente del secondo ciclo alle elezioni del 28 aprile prossimo. A Palermo, il 21 e 22 aprile abbiamo trascorso due pomeriggi insieme a discutere del suo libro “Insegnare a chi non vuole imparare” e a ragionare della scuola (buona o meno) che verrà. Le foto, a cura di Carlo Columba (quelle di Villa Niscemi), testimoniano i due eventi. Aggiungo qui il mio intervento del 21 aprile a margine del libro che si presentava.

Annunci

L’Io collettivo di Jerome Bruner

Bruner

JEROME BRUNER
A 100 anni di età ancora sulla breccia

Intervista su Repubblica del 16 aprile
http://www.repubblica.it/cultura/2015/04/16/news/jerome_bruner-112104846/

Insegnare a chi non vuole imparare

img269

Il massimo rappresentante del CIDI in Italia è un insegnante. Si chiama Giuseppe Bagni ed è toscano come il nostro Presidente del Consiglio che vuole la buona scuola. Il CIDI è un posto in cui da più di 40 anni ci si chiede come si può insegnare a chi non vuole imparare. E Bagni, insieme ad un’altra collega romana, Rosalba Conserva, ci ha scritto su un libro, e proprio con questo titolo: “Insegnare a chi non vuole imparare”. Piuttosto che improbabili ore “erotiche” di lezione, sul comodino di ogni insegnante metterei questo, e ne obbligherei la lettura agli attuali studenti TFA, che a quanto risulta troppe volte sembrano vagare tra le altrettanto improbabili suggestioni didattiche dell’Accademia alla ricerca di bussole su come si sta in classe.

Questo libro verrà presentato martedì 21 aprile a Palermo a Villa Niscemi. Ci sarà Bagni, ci sarà il CIDI di Palermo e ci sarò anch’io che qui scrivo. Non saremo sedotti dalle sirene accademiche o sindacali che per ora vanno per la maggiore, ma si parlerà con molta serietà di insegnamento, di discipline e di studenti (svogliati e sfigati), e per questo invito ad esserci.

Bagni si candiderà per le elezioni del CSPI del 28 di aprile, e il 22 aprile al Cannizzaro ci parlerà di buona scuola alle ore 16.

La “buona ….. formazione”: le pratiche pensate

img252

Il CIDI di Palermo non si ferma mai.

Il prossimo 15 aprile al CEI chiamerà a raccolta gli insegnanti di matematica  ed il 17 aprile al Castello Utveggio, nella sede del CERISDI, sono invitati tutti gli insegnanti per discutere di inclusione. Non è ancora (ri)diventata obbligatoria la formazione e non sappiamo se sarà un bene. Ma non approfittare della qualità che c’è in giro, soprattutto se non costa (a parte sostenere il CIDI, che è cosa buona e giusta), sembra davvero poco saggio…..

Scarica le locandine: MatematicaInclusione

 

img251