Ricordiamo Claudio Gerbino

Claudio Gerbino (1962-1995) è stato mio collega all’università ed è diventato qualcosa di più che un fraterno amico. Nella sua breve esistenza ha lasciato un segno indelebile di umanità autentica, profonda, fuori dagli schemi. Chi come me per quattordici anni, come si suol dire, “si è spartito il sonno con lui”, può affermare che senza la sua amicizia la vita sarebbe stata diversa. Diverso il modo di guardare la realtà e di interpretarne i fatti. Egli scriveva poesie. Un bel momento io ed il mio e suo amico Francesco Scrima le abbiamo volute rileggere. Pur non essendo dei critici letterari abbiamo avuto la sensazione di trovarci davanti a qualcosa che meritasse visibilità. Così, grazie all’amicizia di un giovane e bravo editore, questa sensazione si è trasformata in un evento. L’evento del 1 dicembre ai Cantieri Culturali della Zisa (Istituto Gramsci). Sarà bello incontrarsi ricordando Claudio proprio nell’anno del suo cinquantesimo compleanno.

Ecco la locandina.

Annunci

Informazioni su Muraglia

Insegnante, blogger di servizio

Pubblicato il novembre 17, 2012, in Esperienze con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: